Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

I medicinali inutilizzati ai bisognosi, ad aprile il via al progetto

Il Banco farmaceutico passerà nelle farmacie a ritirare i medicinali non ancora scaduti. I farmaci potranno essere depositati in un cassonetto

Un cassonetto per i medicinali, ma quelli validi. Le persone che hanno in casa farmaci non ancora scaduti ora potranno disfarsene e donarli a chi ne ha bisogno. Tutto grazie alla raccolta del Banco farmaceutico che partirà il prossimo mese di aprile. Un progetto delle Asl, Farmacie Comunali, l'Ordine dei farmacisti, Farmauniti e il Banco Farmaceutico, già attivo a Milano e Roma, che ha ottenuto il benestare del vicesindaco Elide Tisi.

Il cassonetto, in questione, sarà simile a quello dei medicinali scaduti che ben conosciamo ma di colore diverso. Ovviamente per non confondere la gente. Sopra troveremo la scritta: "Farmaci validi". Dentro si potranno depositare i farmaci ancora buoni. Questi saranno semplicemente rimessi in circolo, distribuiti a quelle persone che non possono permettersi nemmeno le medicine per curare il mal di stomaco o il mal di testa. Il Banco passerà nelle farmacie a raccoglierli dai contenitori messi a disposizione dall'Amiat. I farmaci saranno poi portati anche al Sermig e alla Caritas.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I medicinali inutilizzati ai bisognosi, ad aprile il via al progetto

TorinoToday è in caricamento