menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

E' tempo di piogge e di funghi ma per i cercatori piovono le prime multe

In Piemonte in modo particolare, la raccolta funghi è infatti regolata da una serie di norme regionali. Negli ultimi giorni, in provincia, sono state controllate 176 persone

E' tempo di funghi ma attenzione alle multe. Negli ultimi giorni infatti, sul territorio provinciale, sono state controllate 176 persone, tra cercatori dilettanti e professionisti, e ne sono già state sanzionate 31.

Di queste 24 erano sprovviste di titolo per la raccolta funghi (titolo annuale dal costo di 30 euro), 2 utilizzavano sacchetti in plastica, 1 ne aveva raccolta una quantità superiore al consentito, 2 erano transitate con mezzi motorizzati su aree forestali vietate ad auto e moto e 2 avevano parcheggiato i mezzi motorizzati sui prati.

Già perchè se da un lato le piogge degli ultimi giorni agevolano la crescita dei funghi, invogliando i cercatori a esplorare i boschi, dall'altro non mancano i controlli degli agenti faunistico-ambientali del Servizio Tutela Fauna e Flora della Città Metropolitana. In Piemonte in modo particolare, la raccolta funghi è infatti regolata da una serie di norme regionali. 

Da un mese a questa parte, l'attività di ricerca funghi si è fatta particolarmente intensa e già nella seconda decade di agosto, nel pinerolese, per via delle abbondanti piogge cadute nel periodo di Ferragosto, si è avuta un'eccezionale crescita di funghi. Questo ha richiamato centinaia di cercatori provenienti da ogni parte della regione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento