Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Barriera di Milano / Via Gottardo

Puzza e topi in via Gottardo. "Vogliamo le isole ecologiche al posto dei 176 bidoni"

E' partita da via Gottardo una raccolta firme per chiedere lo spostamento dei raccoglitori dei cortili di via Gottardo e via Boccherini. "D'estate è pieno di topi, portate via quei bidoni" l'appello lanciato dai residenti

Se non è record poco ci manca. Ma sicuramente quei 176 bidoni raccolti in un isolato rappresentano un problema di non poco conto. Almeno per i residenti della zona, coloro che abitano in via Boccherini e in via Gottardo nei civici 49, 51 e 53 e che da mesi chiedono di sostituire i raccoglitori della raccolta differenziata con delle isole ecologiche seguendo il modello già intrapreso in altri punti della città come piazza Sofia. Proprio da via Gottardo sono partite diverse petizioni di cui l’ultima da 300 firme indirizzata al Comune di Torino. La richiesta è soltanto una, ossia il trasloco dei bidoni fuori dai cortili. Il tutto in attesa delle isole ecologiche che risolverebbero tanti problemi tra quello dei cattivi odori, presenti soprattutto in primavera e in estate.

I residenti, ancora oggi, continuano a lamentarsi per la puzza dei rifiuti e per la presenza dei topi che durante la bella stagione escono dal trincerone per mettere il muso nei raccoglitori della differenziata. Qualcuno, inoltre, ha persino avanzato la proposta di sanzionare tutti coloro che parcheggiano puntualmente davanti ai passi carrabili impedendo l’ingresso nel cortile ai mezzi dell’Amiat.



"Le persone che abitano ai piani bassi sono molto sfortunate perché sono costretti a barricarsi in casa per non sentire i cattivi odori – lamenta una coppia di anziani della via -. I bidoni sono troppi e quando fa caldo ci tocca convivere anche con i topi che vengon su dal canale. Per questi motivi abbiamo chiesto che venissero presi dei provvedimenti". Un problema che potrebbe risolversi se da Palazzo Civico decidessero di inserire via Gottardo tra le fortunate del progetto delle venti isole ecologiche che interesseranno le nuove realtà di Spina 3 e di Spina 4. "Cercheremo di venire incontro alle richieste dei residenti - hanno spiegato dagli uffici della circoscrizione Sei di via San Benigno -. Ma al momento è meglio non illudere nessuno con falsi proclami". Una notizia che di certo non entusiasmerà i residenti del quartiere Barriera.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Puzza e topi in via Gottardo. "Vogliamo le isole ecologiche al posto dei 176 bidoni"

TorinoToday è in caricamento