menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una raccolta firme per dire no alla chiusura dell'ufficio postale di piazza Gran Madre

Le famiglie delle circoscrizioni Sette e Otto, supportate dai consiglieri Gaudio e Tronzano, hanno avviato una petizione indirizzata a Poste Italiane

Da via Ascoli a piazza Gran Madre, da San Donato fino al Centro. Non si fermano le rivolte dei quartieri contro il nuovo piano di razionalizzazione previsto da Poste Italiane. La protesta, questa volta, tocca le famiglie delle circoscrizioni Sette e Otto, contrarie alla dipartita del servizio di piazza Gran Madre 4/A. Dopo l’addio all’ufficio di corso Gabetti 3, rapinato e mai più riaperto nonostante numerosi appelli, i quartieri hanno subito avviato una raccolta firme indirizzata agli uffici centrali di Poste italiane.

La petizione è stata sottoscritta da più di seicento persone, contrarie a quello che secondo loro non è nient’altro che un taglio dei servizi. Ma il numero dei firmatari potrebbe aumentare nelle prossime settimane. Così la pensano i consiglieri di Fi in Circoscrizione e Comune di Torino Roberto Gaudio e Andrea Tronzano, decisi a portare l’appello dei cittadini a Palazzo Civico.  “Siamo contrari alla chiusura di un’altra filiale in zona – dichiarano Tronzano e Gaudio -. Gli anziani necessitano di uno sportello in zona. Per questo bisogna rivedere il piano”.

Di parere opposto sono le Poste, intenzionate a tirare dritto per la strada della razionalizzazione. Gli uffici di piazza Gran Madre – Torino 26 – e quelli di via San Francesco Da Paola – Torino 20 – i primi a sparire.  “Sono locali ampiamente superati – spiegano da via Alfieri -. E questo a causa delle barriere architettoniche e di servizi poco adatti alle esigenze di borgate che non sono più quelle di vent’anni fa”.

L’ufficio di via San Francesco Da Paola sarà sostituito dal Torino 18 di via Principe Tommaso dove le Poste prevedono, però, di raddoppiare i turni. In modo da poter servire senza problemi la clientela dirottata su San Salvario. Lo stesso modus operandi riguarderà piazza Gran Madre 4/A. “A disposizione delle famiglie – concludono da via Alfieri - ci saranno il Torino 10 di piazza Santa Giulia e il Torino 8 di corso Moncalieri 19, riaperto da un mese fa dopo alcuni lavori di ristrutturazione”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento