Raccolta differenziata, in città un lento miglioramento rispetto al 2013

Il sistema "porta a porta" fa registrare più alte percentuali rispetto alle zone in cui vige ancora la raccolta tradizionale. L'obiettivo del Comune nei prossimi anni è il 50%

Nel 2014 la Città di Torino ha raggiunto il 42,2% di raccolta differenziata, contro il 41, 8% del 2013. Un andamento lento che però registra un piccolo miglioramento e i cui dati, secondo l'assessore all'Ambiente del Comune Enzo Lavolta, sarebbero in linea con le aspettative della Giunta. "Bisogna anche considerare - ha precisato l'assessore - che per tre anni, dal 2009 al 2012, il sistema di raccolta "porta a porta" è stato fermo". Resta il fatto che la media nazionale si aggira sul 43% e Torino potrebbe fare di più.

Per trovare le differenze reali di risultati sulla raccolta differenziata in città tra il 2013 e il 2014, bisogna analizzare il lungo periodo poichè i dati su base mensile cambiano a seconda di diversi fattori. E' stato rilevato infatti che, l'anno scorso, un aumento di raccolta - e quindi un miglioramento - c'è stato da luglio in avanti, per tutto il restante periodo del 2014.

In particolare il servizio di raccolta "porta a porta", che copre il 50% della superficie cittadina, ha contribuito a raggiungere buone percentuali nei 13 quartieri torinesi dove è già stato attivato, per circa 400.000 residenti totali. Qui infatti i dati si aggirano su una media di raccolta del 60% mentre nelle restanti zone, ancora interessate dalla tradizionale raccolta dei rifiuti, le percentuali si assestano attorno al 30%.

Entrando nel dettaglio del 2013 infatti, le differenze tra quartiere e quartiere sono abissali. Pozzo Strada, Campidoglio, Lucento, Borgo Po e Nizza, due anni fa, hanno sfiorato il 65% mentre nello stesso periodo, San Donato, San Paolo, Vanchiglia e Vanchiglietta e altre zone dove la raccolta differenziata è ancora quella tradizionale, non si è superato 37%.   

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L'obiettivo del prossimo quinquennio - ha precisato Lavolta - è quello di centrare il 50% della raccolta differenziata. Un traguardo, a detta di molti, non strepitoso ma raggiungibile". La raccolta di rifiuti "porta a porta" è partita, in questo 2015, anche nel quartiere Crocetta e prossimamente verrà estesa anche a San Salvario ma per ottenere risultati soddisfacenti, servono fondi e altre iniziative che sensibilizzino i cittadini sull'argomento. Come quella, sulla raccolta dei piccoli elettrodomestici, che da marzo è attiva nella circoscrizione 9.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il film porno è girato nel parco cittadino: nuova performance del noto avvocato e di due pornostar torinesi

  • Maxi-incidente in tangenziale: quattro veicoli coinvolti, uno ribaltato e due in fiamme

  • Compleanno torinese per i 18 anni del figlio di Fabrizio Corona e Nina Moric: pronta una grande festa

  • Super-vincita al concorso a premi in tabaccheria: un fortunato si porta a casa 53mila euro

  • Viviana e il piccolo Gioele sono ancora scomparsi, ma oggi fatti avvistamenti 'importanti'

  • Scossa di terremoto in serata: sentita chiaramente dai residenti nelle valli

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento