Cronaca Bertolla / Strada Comunale di Bertolla

Barca e Bertolla: la trasformazione della periferia di Torino nord

La crescita della 6° Circoscrizione non tralascia i quartieri periferici di Barca e Bertolla. In arrivo nuovi progetti per rendere più vivibile più vissuta la zona a nord della Stura

Sta prendendo forma la ristrutturazione dei quartieri Barca e Bertolla promossa dalla 6° Circoscrizione di Torino. Il riordino dei sensi di marcia in via Bertolla, a cui seguirà la semaforizzazione delll’area tra strada Bertolla e strada San Mauro, è solo l’ultima delle iniziative promosse dal Comune e dalla Regione per la salvaguardia di Torino nord. La decisione di installare un semaforo verrà presa dopo il via libera dei tecnici del Comune, e significherà un importante passo in avanti per la viabilità della zona. 
 
Ma alla ristrutturazione stradale del quartiere si affianca una ben più complessa opera di rafforzamento del tessuto sociale, in atto dagli ultimi mesi del 2011. “La particolare situazione della zona di Barca e Bertolla – spiega la presidentessa della 6° Circoscrizione Nadia Conticelli – la rende un quartiere periferico e isolato dal resto della città. Separati da Barriera di Milano dal ponte Amedeo VIII, gli abitanti dell’area attorno a strada San Mauro sentono ancora più forte la distanza dalle aree centrali per via della spinosa questione del campo nomadi di lungo Stura Lazio. Per questo motivo - continua Conticelli - è di vitale importanza dare nuova linfa alla vita quotidiana dei due quartieri, trasformandoli in luogo di ritrovo e centro di avvenimenti culturali. In caso contrario la zona sarebbe dequalificata, i residenti non la vivrebbero ma vi trascorrerebbero solamente la notte, e questo influirebbe pesantemente sulla microeconomia locale, sul lavoro dei commercianti e sul benessere della collettività”. Per queste ragioni l’amministrazione circoscrizionale, cavalcando l’onda del sontuoso lifting che sta trasformando Barriera di Milano, ha messo in moto due iniziative a favore di Barca e Bertolla. Sul piano urbanistico, verrà organizzato con l’assessore Curti un tavolo di lavoro per la collaborazione delle istituzioni con i residenti ed i comitati spontanei. Il dibattito volgerà all’omogeneizzazione e al potenziamento dei servizi, per il consolidamento dell’economia locale e della coscienza collettiva. 
 
Una seconda iniziativa, in atto con la partnership dell’Università di Torino, è il progetto “Rivivi Barca e Bertolla”. Nata sulle spalle di “Una Barca a Barca”, l’iniziativa punta al sostegno dei commercianti e delle loro associazioni, per il riappropriamento dello spazio pubblico da parte dei cittadini.  A rendere possibile tutto ciò sarà l’intervento dell’associazione GPL Uniti per il Quartiere, che ha proposto il progetto ed è stata accreditata dal Comune per seguirne gli sviluppi, lavorando direttamente con i soggetti interessati e dando nuovi spunti al commercio di prossimità. “Le finalità prefisse – si legge sul verbale del Consiglio Circoscrizionale del 5 dicembre 2011 – sono di contrastare l’esclusione dai grandi flussi commerciali del Quartiere Barca Bertolla, cui ha anche contribuito il protrarsi della chiusura del ponte Amedeo VIII per circa 15 mesi , situazione che, in concausa con la posizione decentrata caratterizzante, ha concorso alla sua marginalizzazione”.
 
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barca e Bertolla: la trasformazione della periferia di Torino nord

TorinoToday è in caricamento