menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cattivi odori a Beinasco e Orbassano: interviengono i tecnici dell'Arpa

Da giorni a Orbassano e Beinasco i residenti lamentano uno strano e nauseabondo odore. Questo sarebbe molto simile a quello prodotto dal pericolato che, qualche settimana fa, era presente in un impianto in provincia

Per diversi giorni i residenti di Orbassano e Beinasco hanno avvertito uno strano odore - nauseabondo - nell'aria. Sono state molte le segnalazioni pervenute e le telefonate ai vigili del fuoco, fino a che la causa è stata individuata. I tecnici dell'Arpa, l'Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente, hanno accertato che la "puzza" riscontrata era dovuta ad un carico di pericolato di discarica in trattamento presso un impianto di Orbassano. Carico che, fanno sapere dall'Arpa, non si trova oggi più in Piemonte.

Nonostante il pericolato sia stato trasportato oltre i confini regionali, il forte odore simile alle sostanze utilizzate per odorizzare il gas metano si è spostato verso la zona nord ovest di Torino, verso Grugliasco e Volpiano. Per questo secondo caso in poche settimane, una delle ipotesi al vaglio dei tecnici è che la responsabilità della "puzza" sia dovuta alla mancata dispersione in atmosfera della “nube odorigena” che ha ammorbato nei giorni scorsi Beinasco e Orbassano.

Da accurati accertamenti è stato escluso che ci possano essere state o ci siano in atto fughe di gas da depositi e da impianti del torinese, ipotesi che ha spaventato subito i cittadini che attualmente sentono il cattivo odore. Escluso ancora che il termovalorizzatore del Gerbido possa essere l'origine degli odori molesti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento