menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pusher si tuffa nel fiume per fuggire ai poliziotti

Un giovane gabonese si è buttato nella Dora mettendo a rischio la propria vita e quella di un agente che cercava di trattenerlo

Si butta nel fiume per sfuggire alla polizia. È successo nelle scorse ore mentre gli agenti erano impegnati nel servizio di controllo del territorio di Parco Dora, tra via Borgaro, via Orvieto e corso Mortara.

I poliziotti hanno visto un giovane gabonese parlottare con alcuni ragazzi italiani: il ragazzo, alla vista della volante, ha inghiottito qualcosa e quando gli agenti hanno deciso di fermarlo, lui ha iniziato a correre fino all'altezza del ponte sulla Dora. Qui si è lasciato cadere in acqua nonostante un agente lo tenesse per un braccio.

Lo straniero si teneva all'argine in cemento e per lui non è più stato possibile fuggire. Nel frattempo infatti sono intervenute altre pattuglie che alla fine lo hanno circondato. Gli agenti lo hanno raggiunto e tratto in salvo, richiedendo contestualmente l’intervento del 118.

Il ventunenne, che a suo carico ha numerosi precedenti e differenti alias, è stato poi arrestato per il reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio, accertata la presenza di corpi estranei nel tratto gastroesofageo. Inoltre, è stato anche denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e per non aver ottemperato all’ordine di lasciare il territorio nazionale adottato dal Questore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento