L’attività di spaccio tra una corsa e una fermata dell’autobus: individuato pusher itinerante

Sperava, con questa strategia, di evitare i controlli

I militari durante un controllo

Con il lockdown e i controlli sempre più rigorosi cambia la strategia di vendita della droga e si cercano modi nuovi per riuscire a raggiungere i clienti. Tra questi modi anche quello di un 27enne ritenuto dai carabinieri un pusher “itinerante”, che contattava i clienti sulla linea 5 GTT da Orbassano a Torino.

I carabinieri della Stazione di Orbassano si sono finti passeggeri per pedinare il sospetto e sono saliti sul bus dietro di lui osservando le sue azioni: il 27enne alle fermate scendeva dal mezzo per parlare con i potenziali clienti in attesa per poi risalire da solo mentre i suoi interlocutori andavano via.

Giunto al capolinea di Orbassano, l’uomo è stato controllato dai carabinieri. Il giovane è stato identificato (si tratta di un 27enne gabonese senza fissa dimora) e perquisito. In tasca nascondeva 7 dosi di cocaina, circa sei grammi, e la somma di 680 euro che si presume sia il guadagno delle vendite effettuate nelle tratte precedenti. Lo spacciatore é stato denunciato a piede libero per detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Firmato il decreto: Piemonte zona arancione, che cosa si può e non si può fare da domenica 17 gennaio 2021

  • Piemonte in zona gialla: le regole in attesa della nuova stretta nazionale

  • Torino, ruba il portafoglio dimenticato in farmacia. E spende i soldi per fare la spesa: "Non vivo nell'oro"

  • Multato in auto dopo mezzanotte. "Ma sono un papà separato, andavo da mia figlia che stava male"

  • Infarto mentre fa jogging nel parco a Torino, morto avvocato di Settimo. Ambulanza bloccata dai dissuasori

  • Follia a Nole: scatta alcune fotografie col cellulare, ma poco dopo la obbligano a cancellarle

Torna su
TorinoToday è in caricamento