rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Cronaca Barriera di Milano

Sei pusher in due alloggi dello stesso stabile: arrestati dalla polizia

Gli agenti del Commissariato “Barriera Milano” dopo aver arrestato un pusher ne hanno controllato un altro, abitante nello stesso stabile, che li ha condotti nell’appartamento condiviso con altri spacciatori, tutti finiti in manette.

Durante il servizio di controllo del territorio, nella mattinata di martedì 24 gennaio, hanno notato in Via Soana un 33enne del Gabon che, alla vista della volante, ha tentato di darsi alla fuga. Fermato dai poliziotti, lo straniero è stato trovato in possesso di due dosi di crack nascosti all’interno dei suoi indumenti. La perquisizione del suo appartamento ha permesso poi di rinvenire 280 grammi di cocaina, il materiale necessario al taglio e al confezionamento delle sostanze illecite, la somma di 315 euro, 3 cellulari ed un bilancino di precisione.

Dopo aver tratto in arresto l’uomo, mentre gli agenti lo accompagnavano in auto, all’esterno dello stabile, hanno intercettato un altro gabonese, di 18 anni, che alla vista dei poliziotti si è dato alla fuga. Il giovane è stato subito bloccato dagli agenti. Con sé aveva 1750 euro, due cellulari ed un mazzo di chiavi.

I poliziotti, successivamente, hanno perquisito il suo alloggio dove all’interno vi erano quattro africani (tre gabonesi e un senegalese, tutti di età compresa tra i 18 e i 30 anni) che condividevano l’appartamento con l’arrestato. Nel corso della perquisizione gli agenti hanno trovato: un involucro con 38 frammenti di crack, nascosto all’interno delle tubature del bagno; 6 involucri di cocaina per un peso complessivo di 25 grammi; una bilancia di precisione, il materiale occorrente al taglio e al confezionamento dello stupefacente; la somma di 2675 euro; 27 cellulari, 4 computer, un tablet, una fotocamera, un navigatore satellitare ed una carta di identità appartenente ad una donna.

Tre di loro risultavano avere a carico precedenti di polizia per reati inerenti agli stupefacenti. I cinque fermati, denunciati anche per ricettazione, sono risultati tutti irregolari sul Territorio Nazionale. Alla luce dei fatti, tutti gli stranieri sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Al diciottenne gabonese è stato contestato anche il reato di resistenza a pubblico ufficiale.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sei pusher in due alloggi dello stesso stabile: arrestati dalla polizia

TorinoToday è in caricamento