menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La scuola Giuseppe Parini

La scuola Giuseppe Parini

Scarsa igiene alla scuola primaria Parini: la situazione è migliorata

E' stata aggiunta un'unità lavorativa alla squadra che si occupa della pulizia dell'istituto e il preside conferma il progresso. Resta però ancora molto da fare

Sembra essere un po' migliorata la situazione della Scuola primaria torinese Giuseppe Parini, nel cuore di Porta Palazzo. La struttura è infatti da tempo oggetto di numerose interpellanze in Sala Rossa, per via delle condizioni di trascuratezza in cui versa e di cui lamentano genitori ed insegnanti. Banchi impolverati, mensa e bagni mai puliti dall'inizio dell'anno e locali poco areati sono la pietra dello scandalo di questo istituto nato a Torino alla fine dell'800. Uno dei primi, per giunta, a godere il privilegio di disporre di un edificio municipale apposito.

Il problema della scarsa pulizia nasce in origine dall'appalto CONSIP che ha condotto, in base al modo in cui è stato realizzato il bando, ad una sensibile riduzione delle ore degli operatori.  Ma qualcosa si è mosso e nell'ultimo periodo c'è stato qualche segno di miglioramento.

Alla squadra di lavoro della cooperativa che si occupa della pulizia della scuola, è stata aggiunta un'unità e in caso di assenza di personale, questo viene puntualmente sostituito: questo è quello che assicura l'assessore all'Istruzione, Mariagrazia Pellerino: "Mi sono interessata personalmente alla questione al ministero e presso la cooperativa interessata e qualche risultato c'è stato: il preside della Parini mi ha confermato che la situazione è leggermente migliorata".

Migliorata però non vuol dire risolta. Resta ancora molto lavoro da fare. L'assessore ha infatti aggiunto che non avendo relazione diretta contrattuale con le cooperative, non è possibile per l'Amministrazione intervenire in modo sostanziale sulla questione e qualora si presentassero nuovamente problemi gravi, sarebbe opportuno rivolgersi direttamente alle autorità sanitarie.

Parzialmente soddisfatto di come si stanno evolvendo le cose è Silvio Magliano, vice presidente vicario del Consiglio Comunale che, fin dai primi malcontenti, si interessa del caso dell'istituto Parini: "La squadra di lavoro è stata incrementata di un'unità ed è evidente che in qualche modo l'intervento dell'assessore ha avuto peso. Mi auguro comunque - ha continuato Magliano - che se le condizioni sono quelle che insegnanti e genitori mi hanno raccontato, qualcuno tra loro faccia un esposto. L'obiettivo è quello di fare in modo che studenti e insegnanti possano frequentare una scuola decorosa e salubre".   

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento