Pugni al volto del passante per riuscire a strappargli il cellulare: rapinatore arrestato

Immagine di repertorio

Aggredito e picchiato per un cellulare. È quanto accaduto nel pomeriggio di martedì 15 ottobre a un 47enne italiano colpito al volto con dei pugni da un rapinatore che gli ha rubato il telefono cellulare.

La vittima ha chiesto aiuto al personale del commissariato Centro in servizio di volante. Gli agenti hanno rintracciato l’autore del fatto in Corso Giulio Cesare, in prossimità del ponte Mosca. L’uomo ha opposto resistenza e, pur di rallentare le procedure del suo arresto, ha detto di avere una lametta in bocca e ha finto di ingerirla. Una volta arrivato il personale medico del 118, che constatava le sue buone condizioni, il rapinatore ha ammesso di avere mentito. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Successivamente, negli uffici di polizia si è rifiutato in ogni modo di declinare le proprie generalità che però sono state accertate tramite riscontri in banca dati: si tratta di un tunisino di 34 anni. L’uomo è stato pertanto arrestato per rapina e denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e rifiuto di fornire le proprie generalità.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vince il concorso di bellezza pochi mesi dopo che i genitori chiudono l'azienda a causa del lockdown

  • Si sentono male in strada al mare: il figlio muore, il padre è gravissimo. Ipotesi overdose

  • Il film porno è girato nel parco cittadino: nuova performance del noto avvocato e di due pornostar torinesi

  • Maxi-incidente in tangenziale: quattro veicoli coinvolti, uno ribaltato e due in fiamme

  • Tragico scontro con un camion, morto un automobilista

  • Viviana e il piccolo Gioele sono ancora scomparsi, ma oggi fatti avvistamenti 'importanti'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento