Tromba d'aria, milioni di danni nella cintura sud di Torino

In seguito alle forti piogge che si sono verificate il 27 giugno scorso, Piobesi, La Loggia, Vinovo e Candiolo hanno chiesto lo stato di calamità

Le strade di La Loggia dopo la tromba d'aria

La Loggia, Candiolo, Piobesi e Vinovo, in seguito alla tromba d'aria che si è abbattuta martedì 27 giugno nell'area sud della provincia, hanno chiesto lo stato di calamità naturale. I comuni hanno già fatto partire l'iter inviato in Regione, con la compilazione dei primi moduli. Il tifone che ha colpito la zona ha causato danni, a edifici pubblici e privati, per diversi milioni di euro.

Scuole allagate, tetti divelti, tribune dei campi sportivi distrutte, capannoni scoperchiati e tensostrutture crollate. Senza contare le numerose abitazioni che hanno riscontrato piccole e grandi criticità e le devastazioni causate dalla grandine, registrate in campi, coltivazioni e pioppeti. L'ultima parola resta ora a Governo e Regione Piemonte. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Qualità dell’aria, scatta il livello viola: bloccati tutti i veicoli euro 5

  • La folle corsa di due carri-attrezzi a 120 km/h: patenti ritirate ai conducenti, multe per 2.700 euro

  • Omicidio-suicidio nella villetta: marito uccide la moglie con un colpo di balestra e poi si toglie la vita

  • Scende dopo lo scontro con un'altra auto e viene investito: morto

  • Emergenza smog: continua lo stop a tutti i veicoli diesel fino agli Euro 5

  • Ragazza investita dal treno, morta: è stato un incidente. Circolazione ferroviaria bloccata

Torna su
TorinoToday è in caricamento