Tromba d'aria, milioni di danni nella cintura sud di Torino

In seguito alle forti piogge che si sono verificate il 27 giugno scorso, Piobesi, La Loggia, Vinovo e Candiolo hanno chiesto lo stato di calamità

Le strade di La Loggia dopo la tromba d'aria

La Loggia, Candiolo, Piobesi e Vinovo, in seguito alla tromba d'aria che si è abbattuta martedì 27 giugno nell'area sud della provincia, hanno chiesto lo stato di calamità naturale. I comuni hanno già fatto partire l'iter inviato in Regione, con la compilazione dei primi moduli. Il tifone che ha colpito la zona ha causato danni, a edifici pubblici e privati, per diversi milioni di euro.

Scuole allagate, tetti divelti, tribune dei campi sportivi distrutte, capannoni scoperchiati e tensostrutture crollate. Senza contare le numerose abitazioni che hanno riscontrato piccole e grandi criticità e le devastazioni causate dalla grandine, registrate in campi, coltivazioni e pioppeti. L'ultima parola resta ora a Governo e Regione Piemonte. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Scontro auto-ambulanza all'incrocio: sei persone rimaste ferite

  • Shopping, 3 tonnellate di vestiti in vendita "al chilo": l'evento per due giorni a Torino

  • Paura al campo di calcio: bambino di 8 anni si accascia al suolo mentre gioca la partita

  • Marito e moglie investiti da un'auto mentre attraversano la strada

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

Torna su
TorinoToday è in caricamento