Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca Mirafiori Sud / Via Emanuele Artom

La rabbia dei residenti di via Artom "Basta con le carovane rom al Colonnetti"

I cittadini del quartiere Mirafiori Sud sono scesi in strada per protestare contro il viavai delle roulotte nei pressi dell'area verde. Alla denuncia hanno partecipato i consiglieri di Pdl e Lega

Sotto l’assedio delle roulotte dei rom da alcuni anni. A Basse Lingotto e a Mirafiori Sud la rabbia dei residenti è arrivata decisamente al culmine. I nomadi, infatti, continuano ad accamparsi selvaggiamente nei parcheggi antistanti il parco Colonnetti. Le aree da gioco sono diventate un immenso vespasiano, in particolare quella riservata agli skater risulta oggi quasi inagibile. Tanti i rifiuti lasciati quotidianamente nei pressi dell’area cani e del campo da calcetto situato tra via Artom e via Fratelli Garrone.

Inutilizzabili le fontane che i ragazzini e le mamme utilizzano quotidianamente per lavarsi. Inascoltati gli appelli dei residenti che si trovano spesso a dover litigare con i rom. “Abbiamo scritto alle istituzioni più e più volte ma senza ottenere mai un vero riscontro” lamentano in coro i cittadini che ieri si sono riuniti in massa davanti al parco per protestare contro quella che ritengono essere una vera e propria ingiustizia. Proprio a due passi dal luogo in cui i nomadi si accampano e bivaccano ogni giorno.

Insieme ai cittadini del quartiere sono scesi in strada anche tutti i consiglieri del Pdl e della Lega Nord della circoscrizione Dieci. “Nell'ultimo consiglio il centro-sinistra ha respinto un nostro documento che chiedeva l'applicazione di una ordinanza emessa dall'ex sindaco Chiamparino – lamentano Luigi Minutello, Gino Sacchetti e Alberto Acquaviva, in qualità di membro del coordinamento cittadino -. Nei prossimi giorni presenteremo una richiesta formale per la convocazione di un consiglio aperto alla cittadinanza. Siamo disposti a votare un documento insieme alla maggioranza purché si applichi questa Ordinanza”.

Dello stesso parere i consiglieri della Lega Nord Domenico Morra e Ciro Renegaldo. “Molte persone hanno persino paura di protestare perché sono stati oggetto di minacce e intimidazioni – spiegano i due del Carroccio -. Nel quartiere regna la paura. Non si vuole creare allarmismo ma solo risolvere un problema che sta diventando insostenibile”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La rabbia dei residenti di via Artom "Basta con le carovane rom al Colonnetti"

TorinoToday è in caricamento