Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca Venaria Reale / Via Andrea Mensa

Venaria: protesta "in mutande" contro i tagli alla cultura, Galan ha la soluzione

Ieri sera fuori dalla Reggia di Venaria gli operatori del settore culturale piemontese hanno protestato in maniera pacifica contro i tagli. In occasione dell'arrivo del Ministro Galan sono state stese decine di mutande e un cartello eloquente: "La cultura piemontese è in mutande"

"I tagli alla cultura sono un errore grave da non farsi, l'ho già detto a Tremonti, figuriamoci se non ho il coraggio di dirlo all'amico Roberto Cota", questo il monito e la promessa di Giancarlo Galan, Ministro per i Beni Culturali, a margine delle "Giornate del Teatro", evento organizzato alla Reggia di Venaria. Proprio in occasione dell'arrivo del Ministro, gli operatori culturali piemontesi hanno steso davanti all'entrata della Reggia tante mutande con un cartello di protesta "La cultura piemontese è in mutande".

Per Galan un modo per alzarsi da questa crisi economica nella cultura potrebbe essere dato dall'abbassamento dell'iva: "Credo anche che per aiutare il settore possa essere determinante abbassare le tasse. Meno tasse portano più soldi a mio avviso. Da noi tutto è passato con l'iva al 10% o al 20%, penso che per le attività culturali si potrebbe scendere ad un 4%. In un primo momento si perderebbe il 6%, poi però aumenterebbero le opere, la mano d'opera impiegata, le vendite dei prodotti. Come nel settore del restauro, per esempio, ma non solo".

Alle parole del Ministro Galan ha risposto poco dopo l'Assessore alla cultura della Regione Piemonte Michele Coppola: "In merito alla dichiarazione sui tagli siamo un po' stupiti, perché i trasferimenti ridotti alle Regioni arrivano dal governo di cui il ministro Galan è esponente e il ritardo con il quale in Piemonte stiamo definendo la manovra di assestamento è dettato dalla Legge finanziaria nazionale"

"Quanto al Bilancio della Regione Piemonte sulla cultura, questo prevede, in previsione approvata a dicembre 2010, oltre 70 milioni di euro - prosegue Coppola - Risorse che se saranno confermate sono decisamente superiori a quelle che il presidente Galan stanziava in Veneto nel 2009, pari a 36 milioni, con il Veneto che ha più abitanti del Piemonte, e in un periodo pre-crisi"

(ANSA)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Venaria: protesta "in mutande" contro i tagli alla cultura, Galan ha la soluzione
TorinoToday è in caricamento