Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca Vallette / Via dei Gladioli

Protesta contro gli alloggi vuoti, il comitato Vallette-Lucento attacca l'Atc

"Mazzù fai il tuo lavoro! La casa è un diritto, assegna le case vuote" il messaggio, firmato dai cittadini

Uno striscione di protesta contro il presidente Atc Marcello Mazzù è apparso nei gironi scorsi sul cavalcavia di viale dei Mughetti.

“Mazzù fai il tuo lavoro! La casa è un diritto, assegna le case vuote” il messaggio, firmato dal comitato Vallette- Lucento. Una protesta figlia delle recenti polemiche nate a Falchera, dopo l’occupazione di alcuni alloggi popolari da parte di famiglie sfrattate.

“Lo striscione simbolo di questa protesta denota immediatamente una scarsa conoscenza del problema – replica Mazzù -. Come noto non sono Atc, o il suo presidente, ad assegnare le case popolari, ma la Città sulla base di bandi e graduatorie regolati da una legge regionale. Il mio lavoro è quello di gestire gli oltre 17mila alloggi sociali di questa città, dove attualmente ce ne sono circa mille sfitti”. Di questi, molti non sono assegnabili nell’immediato perché necessitano di lavori di manutenzione.

“Insieme alla Regione stiamo mettendo in campo tutti gli sforzi possibili per far si che siano pronti in tempi brevi: siamo partiti con i bandi per l’autorecupero, seppur fino ad oggi poco richiesto e con i fondi della legge Delrio molti appartamenti sono già in fase di ristrutturazione. Certo, le risorse non bastano per tutti e sono stato io stesso a farlo presente, nel corso della seduta dalla IV commissione consiliare a Palazzo Civico giovedì scorso”.

Per ristrutturare immediatamente tutti gli alloggi sfitti servirebbero, in media, tra i 3 ed i 3milioni e mezzo di euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Protesta contro gli alloggi vuoti, il comitato Vallette-Lucento attacca l'Atc

TorinoToday è in caricamento