menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuove strisce blu in zona ospedali, il no secco alla tassa sul malato

In una Torino dove gli abitanti risultano già ampiamente tartassati dalle tasse, l'imposizione della sosta blu nella zona ospedali si configiura come una vera e propria tassa sul malato

Continua, dopo la manifestazione svoltasi venerdì, la protesta dei cittadini contro i nuovi stalli a pagamento nella zona ospedali. Numeri alla mano, con l'acquisto di 10 abbonamenti mensili, il costo annuale per posteggiare la propria automobile in Nizza Millefonti sarebbe di 700 euro.

Una cifra che per molti cittadini, già seriamente tartassati dalle tasse, è equiparabile a uno stipendio. A opporsi contro le strisce blu non ci sono solo i cittadini, ma anche molti datori di lavoro, sindacati, dipendenti e commercianti: un no secco a quelli che sarebbero quasi 5mila nuovi stalli, varati dall'assessorato ai trasporti. "Il pagamento della sosta in zona ospedali è una tassa ingiusta che danneggia inequivocabilmente solo il malato - afferma Federica Fulco, presidente dei comitati spontanei torinesi -. Prima di far pagare il posteggio, l'amministrazione dovrebbe pensare ad abolire l'abusivo. I torinesi sono già abbastanza tartassati dalle tasse per accettare anche questo".

Torino, infatti, si conferma come una delle città italiane con le aliquote più alte della penisola: in merito alla tasi, infatti, con 403 euro medi a famiglia il capoluogo sabaudo è davanti anche ad altre importanti città come Roma e Firenze. Lo stesso vale per i rifiuti, che vedi gli ambulanti letteralmente strangolati dalla Tari, addirittura di sei volte superiore a quella prevista nella città di Milano.

"L’introduzione dei 4.800 nuovi stalli per il posteggio a pagamento nella zona ospedali sarebbe un’operazione politica contraria all’esplicita volontà di tutti i soggetti coinvolti - ha affermato il vicepresidente del Consiglio Comunale Silvio Magliano -. L'amministrazione deve fare un passo indietro e ammettere che allargare il posteggio a pagamento alla zona è un'operazione senza alcun senso".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento