"Quella strada è come una pista, siamo stanchi di incidenti e morti"

Motociclisti chiedono velox e telecamere

Uno degli incidenti sul tratto dell'ex statale 460 interessato

"Siamo stufi di vedere incidenti, morti e stragi sull'ex statale 460". A parlare è Nico Marinelli, presidente del gruppo motociclistico Tre Merli Sotto Shock, uno dei più conosciuti e rinomati della città. "Servono autovelox e telecamere per i sorpassi: bisogna calmare la velocità e l'incoscienza della gente".

Il tratto più pericoloso, secondo i Merli, è quello iniziale, compreso tra Caselle Torinese a Lombardore. "C'è gente che viaggia a 150 chilometri l'ora come se fosse una pista da corsa. Già nel 2014 e 2015 avevamo sollevato il problema, ma da allora non è stato fatto assolutamente nulla. Non c'è neanche un cartello per dire che si tratta di una strada pericolosa. E non si pensa che c'è tanta gente che la percorre per andare a lavorare".

Il limite di velocità è di 70 chilometri orari (e naturalmente di 50 nei tratti urbani), ma non c'è sostanzialmente nessuno che lo rispetti.

Il tratto è di competenza della Città Metropolitana di Torino, a cui compete la valutazione degli interventi richiesti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Questo è l'ultimo incidente avvenuto nel tratto interessato.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Torino usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si sentono male in strada al mare: il figlio muore, il padre è gravissimo. Ipotesi overdose

  • Lascia l'alpeggio e si sente male: in ospedale scoprono la positività al coronavirus

  • Guardia giurata uccide la ex compagna e poi si suicida, lei lo aveva lasciato da poco

  • Il film porno è girato nel parco cittadino: nuova performance del noto avvocato e di due pornostar torinesi

  • Fantomatico volantino di un (sedicente) papà: "Avete molestato mia figlia, vi sto cercando"

  • Tragedia nell'abitazione: donna trovata morta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento