Commercianti e residenti in strada: "Non vogliamo più il mercatino in via Carcano e Borgo Dora"

L'ennesima protesta arriva dopo l'omicidio di domenica scorsa

Il Barattolo fa ancora discutere. Dopo l'omicidio di domenica scorsa in via Carcano, questa mattina commercianti e residenti di Borgo Dora sono scesi in strada, per chiedere il trasferimento del mercatino di libero scambio da via Carcano, San Pietro in Vincoli e Canale Molassi. Al momento il mercatino è sospeso, nelle aree ad esso destinate, per due settimane "per lutto", ma ai cittadini non basta. Degrado, abusivi, rifiuti abbandonati e soprattutto il clima diffuso di poca sicurezza da tempo tollerati, ora non saranno più accettati.  Adriana Romeo, presidente dell'associazione Comitati riuniti Porta Palazzo ha commentato: "Avevano promesso di spostarlo entro il 31 maggio, invece è ancora lì. Ogni sabato è un delirio".

C'è poi da dire che la presenza di abusivi al mercatino, crea qualche problema anche al Balon, causando un danno non indifferente di immagine. "Da un anno e mezzo chiediamo lo spostamento del suk in un'area più idonea - ha detto Simone Gelato, presidente dell'associazione Commercianti Balon -: vogliamo poter lavorare. Temevamo un afflusso di venditori abusivi anche oggi (sabato 21 ottobre, ndr), invece no. Questo vuol dire che quando si prendono decisioni chiare, vengono rispettate". 

L'esposto di Fratelli d'Italia

Ma la momentanea sospensione di Barattolo per due settimane non ferma le polemiche. Ieri mattina, Patrizia Alessi, consigliera di Fratelli d’Italia alla Circoscrizione 7, e Maurizio Marrone,  segretario regionale del partito, hanno depositato in Procura, contro il mercato di libero scambio, un esposto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Abbiamo depositato presso gli uffici del PM, la dottoressa Caputo, un' istanza formale di sequestro preventivo del “suk” - ha spiegato Marrone -, provvisoriamente sospeso. Non accettiamo infatti che la Giunta Appendino si limiti a deliberare una pausa per lutto di appena una settimana”. Sono anche state segnalate le irregolarità costanti del mercatino, evidenziate da anni dalla Circoscrizione.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torna l'ora solare, lancette indietro di 60 minuti: quando e perché si dormirà di più

  • Torino, "Ti amo" urlato ai quattro venti: tutta la piazza e la città ora lo sanno

  • Riscaldamento: le date per l'accensione dei termosifoni

  • Tragico schianto in autostrada sulla Torino-Savona: due operai torinesi morti

  • Coronavirus: ordinanza Piemonte, stop agli alcolici dopo le 21 e attività chiuse a mezzanotte

  • Lavazza, offerte di lavoro a Torino e in provincia: le posizioni aperte

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento