rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca Ivrea / Corso Vercelli, 165

"Il cibo della mensa è immangiabile": protesta nel carcere di Ivrea

Secondo l'Osapp ci sono "piatti bruciacchiati o mal cucinati, di scarsa qualità e quantità". E annuncia iniziative nel caso il problema non sia risolto

"Il cibo proposto alla mensa del carcere di Ivrea è semplicemente immangiabile. Diciamo basta a questa vergogna!".

A parlare è Raimondo Vinti, segretario locale dell'Osapp, sindacato di polizia penitenziaria, in servizio nel carcere di Ivrea, che ha scritto alla direzione del penitenziario.

"Diciamo basta con la fredda vicinanza riguardo al nostro benessere - sostiene -. E ci auspichiamo che la direzione sia al nostro fianco a dire anch'essa basta. Il personale ha diritto ad uno spazio mensa degno dei requisiti di legge e dignitoso della persona. Abbiamo invece piatti bruciacchiati o mal cucinati, di scarsa qualità e quantità".

L'Osapp annuncia anche una reazione. "Qualora non verrà ascoltata, questa organizzazione sindacale inizierà a chiedere le dovute autorizzazioni per indire un sit-in ad oltranza per manifestare contro i responsabili che persistono nella umiliazione della polizia penitenziaria proponendo cibo non degno di essere considerato tale. Non è da sottovalutare il fatto che l'amministrazione debba fornire idonei strumenti per un adeguato approntamento dei cibi da servire, come ad esempio il forno che è guasto da svariati mesi. Al provveditore regionale si chiede, cortesemente, di monitorare e vigilare sull'argomento per garantire tempi e risoluzioni rapide".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il cibo della mensa è immangiabile": protesta nel carcere di Ivrea

TorinoToday è in caricamento