menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Continua la protesta in via Cigna, gli operai non scendono dalla gru

Hanno passato la notte a cinquanta metri da terra per protestare contro il mancato pagamento degli stipendi. Uno di loro, questa mattina, stremato da tante ore passate al freddo, è sceso a terra

Gli operai saliti su una gru nei pressi di via Cigna non sono ancora scesi. Hanno passato la notte a cinquanta metri di altezza continuando la protesta contro il mancato pagamento degli stipendi e convivendo per diverse ore con una temperatura davvero molto bassa.

Questa mattina uno di loro, stremato, è tornato a terra. Ha rifiutato ogni forma di cura medica, ma le sue condizioni - ci è dato sapere - sono buone.

Con gli altri quattro operai continuano i contatti via telefono. "Vogliamo i nostri soldi o da qui non ci muoviamo", minacciano ormai da molte ore. "Siamo senza stipendio da due anni. Vogliamo i nostri soldi, e li vogliamo subito altrimenti restiamo qui in cima".

I lavoratori in protesta lavorano per una ditta che ha effettuato alcuni lavori all'interno del cantiere dove ora protestano, nella zona nord di Torino. Già lo scorso agosto erano saliti per alcune ore in cima alla gru, ma erano poi scesi con la promessa di un accordo che avrebbe garantito loro il pagamento degli arretrati. Quei soldi, però, non sono arrivati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Telepass Store, a Torino aperto il secondo punto vendita in Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento