Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca Grugliasco

Protesta nella notte al Caat di Grugliasco contro i licenziamenti

Si sono ritrovati di fronte al Centro Agro Alimentare Torinese per protestare contro il licenziamento di 40 persone, ex dipendenti di cooperative fallite, e le condizioni di altri 700. Presidio organizzato da SI Cobas

Nella notte un'ottantina di lavoratori e antagonisti si sono ritrovati davanti al Caat di Grugliasco per protestare contro il licenziamento di 40 persone, ex dipendenti di cooperative fallite, e le condizioni di altri 700.

A organizzare il presidio a un anno dalla prima protesta al Centro Agro Alimentare Torinese è stato il sindacato S.I. Cobas. "Da allora piccole cose di facciata sono cambiate - dicono -, c'è un po' più di rispetto per chi lavora, ma sostanzialmente le condizioni economiche e contrattuali di gran parte dei lavoratori restano critiche".

Quando parlano di 'condizioni critiche' si riferiscono alle mansioni e alle relative paghe. "Avrebbero dovuto applicare tutti il contratto 'logistica' - spiegano - dove la paga di un 5° livello è di 8,60 euro e di un carrellista di 9 euro.  Invece, dopo anni di lavoro, resti un facchino al 6° livello e c’è chi si inventa il contratto 'multiservizi' delle imprese di pulizia pagando meno di 7 euro all'ora. C’è ancora chi invece non paga ancora gli straordinari, le ferie e quant'altro. Infine c'è chi chiude senza preavviso e furtivamente sparisce lasciando sulla strada decine di famiglie senza stipendio e senza liquidazione, chi finge di cambiare appalto pur essendo la stessa persona, chi asserve le cooperative come proprio ramo d’azienda".

La protesta si è svolta in modo pacifico e senza momenti di tensione. La conclusione è avvenuta dopo alcune ore quando è stato comunicato al sindacato la discussione delle tematiche evidenziate in un apposito incontro fissato tra una decina di giorni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Protesta nella notte al Caat di Grugliasco contro i licenziamenti

TorinoToday è in caricamento