Cronaca Centro / Piazza Palazzo di Città

Le bidelle si incatenano e preparano la seconda notte di protesta

Davanti al Comune le bidelle di Torino hanno proseguito la loro protesta: è la seconda notte che passano al freddo, per protestare contro i tagli

Si preparano alla seconda notte al freddo: le bidelle che da ieri manifestano davanti al Comune di Torino si stanno organizzando con un camper, e si riparano dalla pioggia come possibile. Un po’ di thé caldo aiuta a combattere il freddo.

La protesta è quella delle lavoratrici delle cooperative scolastiche, che manifestano contro i tagli operativi dal 1° del messe prossimo sui servizi della pulizia, oltre che della sorveglianza, degli istituti scolastici.

I tagli in Piemonte sono del 33%: in alcune scuole di Torino si va anche al 70%. In Piemonte le cooperative sono 1200, 500 nella sola Torino: dovranno mettersi da parte, per consentire ad una sola di loro di restare sul mercato, attraverso una gara regionale. I risultati possono essere molto gravi: si stima che gli stipendi possano essere decurtati, passando da 1000 euro a soli 300.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le bidelle si incatenano e preparano la seconda notte di protesta

TorinoToday è in caricamento