Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

Protesi all'anca difettose; il Codacons prepara le denunce

Il Codacons intende denunciare i direttori degli ospedali in merito alle protesi all'anca diffuse in Italia dalla ditta Depuy. La procura di Torino ha aperto un fascicolo sulla vicenda

Il Codacons annuncia di denunciare i "direttori degli ospedali" in merito alle protesi d'anca diffuse in Italia dalla ditta Depuy. Sulla vicenda è in atto un'indagine della Procura di Torino, che ha aperto un fascicolo.

L'associazione dei consumatori accusa le autorità sanitarie di scarsa informazione agli utenti; le protesi, prodotte dalla Johnson&Johnson, secondo i primi accertamenti, sarebbero infatti difettore e potenzialmente tossiche.

''È scandaloso - si spiega in un comunicato - che le Asl e gli ospedali tacciano ancora sulla pericolosità di tali protesi e sull'urgenza di rimuoverle. Le strutture sanitarie preferiscono tacere per paura di essere ritenute responsabili, piuttosto che tutelare la salute dei pazienti''.

''Considerata l'inammissibilità di tali comportamenti - spiega il Codacons - denunceremo alla Procura della Repubblica i direttori degli ospedali che, omettendo informazioni di primaria importanza, come la necessità di effettuare un esame del sangue per controllare i livelli di cromo e cobalto, tutelano se stessi da eventuali ripercussioni giudiziarie e non la salute dei pazienti. Invitiamo i cittadini del Piemonte cui sono state impiantate protesi metallo-metallo a rivolgersi a noi per essere risarciti dei danni subiti in questi anni''.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Protesi all'anca difettose; il Codacons prepara le denunce

TorinoToday è in caricamento