rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca

Scoperta a Torino la proteina per combattere il tumore al seno

In Piemonte, ogni anno, mille donne muoiono per il cancro alla mammella

Al Centro di Biotecnologie Molecolari dell'Università di Torino, è stata scoperta una proteina che sarà in grado di migliorare le terapie contro il tumore al seno. A identificare il nuovo marcatore - PI3K-C2 alfa - i ricercatori, Federico Gulluni, Miriam Martini e Chiara De Santis. Grazie a questa scopertà sarà possibile selezionare in maniera più accurata le pazienti alle quali somministrare i tassani, molecole che derivano dalle foglie dell'albero di tasso.

La ricerca attesta che la proteina scoperta gioca un ruolo chiave nel controllo dei ‘binari’, ovvero i microtubuli, su cui i cromosomi si muovono quando la cellula si divide. Nel tumore al seno, spiegano i ricercatori, la diminuzione della proteina PI3K-C2 alfa è la causa di un cattivo funzionamento dei microtubuli, con conseguente aumento della sensibilità a farmaci che interagiscono con i microtubuli, come appunto i tassani, ovvero molecole derivanti dalle foglie dell’albero di tasso.

Lo studio, condotto dal gruppo di ricerca guidato dal professor Emilio Hirsch e finanziato dall'Airc (Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro), è stato pubblicato sulla rivista scientifica Cancer Cell. Ogni anno in Italia sono circa 48 mila i nuovi casi di tumore del seno. Malattia che causa la morte di mille donne l'anno solo nella Regione Piemonte. 
    

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperta a Torino la proteina per combattere il tumore al seno

TorinoToday è in caricamento