Prostituta aggredita per rapina, arrestato protettore

Voleva i suoi incassi

immagine di repertorio

Una prostituta romena di 34 anni è stata aggredita per rapina da un tunisino di 43 anni la sera di domenica 17 settembre 2017. L'uomo, marito di una collega della vittima e sfruttatore di lei e di altre donne, si era appostato all'interno di un distributore automatico di snack e bevande in corso Appio Claudio e, quando la donna è entrata, l'ha presa a calci e pugni e l'ha minacciata con un coltello.

La prostituta è riuscita a trattenere la borsa e, quando l'aggressore si è allontanato, ha composto il 112. L'uomo è stato rintracciato poco distante, al parco della Pellerina, dove è stato bloccato e arrestato con l'accusa di tentata rapina.

Da ulteriori accertamenti svolti dagli agenti è poi risultato che lui, nei giorni precedenti, le aveva chiesto parte dei suoi guadagni sulla strada e lei si era rifiutata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Scontro frontale sul rettilineo: auto distrutte, morti entrambi i conducenti

  • L'ex miss Italia e madrina di Torino 2006 investita: necessario intervento al naso

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Automobilisti attenti: a mezzanotte entrano in servizio i semafori anti-passaggio col rosso

  • In tribuna allo Stadium, occhiali rotti e ferita allo zigomo per una pallonata

Torna su
TorinoToday è in caricamento