Cronaca Lingotto / Corso Unione Sovietica

Parco del Sangone, ciclabili e aree per lo sport nel maxi progetto di riqualificazione

I lavori - per una spesa prevista di 2 milioni e 345mila euro - interesseranno una superficie complessiva di oltre 458mila metri quadrati

Novità in vista per il parco del Sangone

La riqualificazione del parco Sangone si farà. E' quanto ha deciso la giunta comunale che, su proposta dell’assessora all’Ambiente, Stefania Giannuzzi, ha dato il via libera al progetto di fattibilità tecnica ed economica.

I lavori interesseranno una superficie complessiva di oltre 458mila metri quadrati. La spesa prevista è di 2 milioni e 345mila euro, utile per ultimare il rinnovo delle aree a ridosso di strada Castello di Mirafiori. Mentre verrà riqualificata, ex novo, anche l’area compresa tra corso Unione Sovietica e il mausoleo della Bela Rosin.

Quattro gli obiettivi principali: la bonifica dei siti e la rimozione degli orti non regolamentati, il consolidamento e l’adattamento delle sponde lungo cui corrono sentieri e piste ciclabili, la scelta delle specie arboree per l’arredo verde e la realizzazione di servizi e aree attrezzate per lo sport e il tempo libero. Orti urbani compresi.

Il progetto consentirà al quartiere di disporre, un domani, di ciclopiste, spazi attrezzati, terreni agricoli e passerelle che ne permetteranno la fruizione e l’attraversamento sia in direzione centro città, sia verso le ciclovie del pinerolese e della “Corona Verde”, collegando la città con l’area metropolitana.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco del Sangone, ciclabili e aree per lo sport nel maxi progetto di riqualificazione

TorinoToday è in caricamento