Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Vanchiglia / Piazza Santa Giulia

A rischio il futuro del mercato di piazza Santa Giulia: "Ora accorpatelo"

La coordinatrice Valentina Cremonini e l'assessore al Commercio Mangone hanno incontrato gli ambulanti dell'area mercatale di zona Vanchiglia. Sulla bilancia il futuro dei banchi

Torna di moda l'idea di accorpare il mercato compreso tra via Santa Giulia e corso Regina Margherita in piazza Santa Giulia, almeno in via sperimentale. Oltre alla proposta delle aperture pomeridiane. Queste le proposte che la commissione di mercato ha portato all’attenzione di Comune di Torino e circoscrizione Sette, per salvare i banchi che oggi non se la passano molto bene.

Dal 2006 ad oggi l’area si è impoverita di presenze, la piazza depauperata dalla crisi ha più volte alzato bandiera bianca chiedendo un aiuto per non chiudere bottega. Il progetto di dividere i banchi, disperdendoli tra via Balbo, corso Regina e via Giulia di Barolo, si è rivelato un fallimento. In dieci anni, complici le ristrutturazioni, i banchi sono diminuiti notevolmente passando da 109 a 67.

"La commissione di mercato – spiega la coordinatrice Valentina Cremonini - ha rinnovato la richiesta di riposizionare una parte dei banchi ubicati in via Giulia di Barolo sulla piazza, dal momento che nel corso degli anni la presenza degli ambulanti si è ridotta". Su tale ipotesi la commissione peraltro si è premurata di richiedere un parere preventivo all'Asl. "Ne riparleremo prossimamente – replica l’assessorato al Commercio  -. Noi, sicuramente, siamo favorevoli all’accorpamento dei banchi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A rischio il futuro del mercato di piazza Santa Giulia: "Ora accorpatelo"

TorinoToday è in caricamento