Nuovi profughi in Piemonte, Marrone: "Invasione insostenibile"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

<<Proprio nel giorno in cui il Ministero degli Interni comunica alla Regione Piemonte l'imposizione di nuovi 400 profughi da ospitare nel nostro territorio, ho avuto dalla Giunta regionale i numeri precisi degli ultimi arrivi e dei rifugiati attualmente presenti nelle nostre città, a partire dal Capoluogo: dati che mettono i brividi, cifre insostenibili per il nostro welfare già allo stremo, insufficiente già a sostenere gli Italiani in difficoltà>> attacca Maurizio Marrone, Capogruppo di Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale in Regione Piemonte e Comune di Torino, che spiega

<<I nuovi 400 profughi imposti da Alfano alla nostra Regione si aggiungono ai 2.800 già presenti in questo momento nel sistema dell'accoglienza piemontese pagato con i nostri soldi, 1.128 solo a Torino!
Nell'ultimo anno sono arrivati in Piemonte ben 7.110 profughi, di cui 2.563 solo a Torino.
Ora basta! Il Piemonte ha già dato con un intero ghetto abusivo nato a Torino alle palazzine olimpiche dell'ex MOI, occupato da un migliaio di immigrati già scaricati dal welfare piemontese: di fronte alla macelleria sociale annunciata nel bilancio regionale 2015 è il caso di pensare prima agli Italiani, imporremo a Chiamparino lo stop a qualsiasi ulteriore accoglienza con una mozione in Consiglio Regionale!>> annuncia Marrone.

Torna su
TorinoToday è in caricamento