Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca Filadelfia / Via Giordano Bruno

Emergenza profughi a Torino. Occupata palazzina abbandonata in via Giordano Bruno

E' emergenza profughi in città, dove, da sabato scorso, circa 300 persone tra profughi e rifugiati, hanno occupato l'ex Villaggio Olimpico di via Giordano Bruno

TORINO - In città è scattata l'emergenza profughi. Da sabato scorso sono 300 le persone che hanno occupato l'ex Villaggio Olimpico di via Giordano Bruno. Sono profughi e rifugiati che, fino a poco tempo fa, erano ospitati nei centri di accoglienza allestiti per l'"Emergenza Nord Africa" all'interno del territorio piemontese. Ora questi centri sono stati chiusi e loro, nonostante siano senza luce e acqua, dicono di stare comunque meglio che in mezzo ad una strada. Tra i 300 occupanti ci sono anche 9 bambini piccoli e 14 donne.

La situazione drammatica non è sfuggita ai neo deputati piemontesi del Pd Davide Mattiello, Paola Bragantini e Umberto d'Ottavio. I tre parlamentari hanno presentato un'interrogazione ai ministri Annamaria Cancellieri e Andrea Riccardi.

"Non vogliamo strumentalizzare né essere strumentalizzati - dice Aboubakar Soumahoro, del Movimento Rifugiati e Profughi -. crediamo solo che un paese civile come l'Italia debba avere norme e risorse per garantire i diritti dei profughi, scappati a guerre e persecuzioni, riconosciuti nel resto del mondo. Lo dico per difendere la nostra dignità". Proprio a proposito di 'diritti e dignità', il prossimo 19 aprile a Torino arriveranno profughi da tutta Europa per esprimere solidarietà agli immigrati che hanno occupato la palazzina di via Giordano Bruno. "Racconteranno le proprie esperienze e metterle a confronto con il trattamento che l'Italia riserva ai profughi scappati alle violenze e alle guerre nel mondo - aggiunge Soumahoro -. Questo non è per fare polemiche inutili ma per attirare l'attenzione dei politici italiani e dei cittadini su un problema che non può essere lasciato a se stesso".

Come si comportano i torinesi di fronte a tutto questo? Lo dice direttamente Soumahoro: "Sono tantissimi i torinesi che in questi giorni ci hanno portato cibo, vestiti, coperte, libri e giochi per i bambini".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza profughi a Torino. Occupata palazzina abbandonata in via Giordano Bruno

TorinoToday è in caricamento