Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Era nell'aria, ora è ufficiale: il procuratore Caselli va in pensione

Da fine dicembre lascerà il suo ruolo ricoperto negli ultimi anni e il cui mandato sarebbe terminato il prossimo 9 maggio. Lo ha comunicato lo stesso Caselli con una lettera ai magistrati

Il suo incarico sarebbe scaduto il 9 maggio, ma ha deciso che lascerà prima. Il procuratore capo di Torino, Giancarlo Caselli, dal 29 dicembre prossimo sarà di fatto un pensionato.

La decisione era già da tempo nell'aria, anche se l'interessato non aveva mai dato certezze al riguardo. Oggi invece l'ufficializzazione data ai magistrati del tribunale con una lettera.

Caselli iniziò la carriera nella giustizia torinese nel 1967 quando vinse il concorso in magistratura e fu destinato al Tribunale del capoluogo piemontese. Nei primi anni Settanta fu giudice istruttore penale. Negli anni Novanta invece assunse la carica di Presidente della Corte di Assise di Torino, fino al 1993 quando divenne Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Palermo ottenendo importanti risultati nella lotta alla mafia, tra cui gli arresti dei boss Leoluca Bagarella, Gaspare Spatuzza e Giovanni Brusca. Caselli tornò a Torino negli anni Duemila, ricoprendo il ruolo di Procuratore Capo della Repubblica di Torino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Era nell'aria, ora è ufficiale: il procuratore Caselli va in pensione

TorinoToday è in caricamento