Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

Stamina, Procura: sì a patteggiamento per Davide Vannoni

Ora spetterà al giudice dell'udienza preliminare decidere se accettare o meno la proposta di patteggiamento. Insieme a Vannoni hanno chiesto di patteggiare anche altre cinque persone

La Procura dice sì alla richiesta di patteggiamento presentata dai legali di Davide Vannoni. Il parere del pm Raffaele Guariniello è arrivato stamane, durante l'udienza preliminare per il caso Stamina, che vede imputate 13 persone, oltre a Vannoni, per il reato di associazione a delinquere aggravata e finalizzata alla truffa.

Un parere, quello dell'accusa che, tuttavia, dovrà essere seguito dalla decisione del giudice Potito Giorgio. Nel caso in cui il gup decida per il patteggiamento, il guru delle staminali potrebbe trovarsi a scontare un anno e dieci mesi con la sospensione della pena e la relativa non menzione. Tante le condizioni poste dalla stessa Procura per arrivare all'accordo. Non ultima quella di interrompere del tutto il metodo Stamina sia in Italia che all'estero.

Il ritiro da parte di Davide Vannoni del ricorso al Tar del Lazio contro il ministero della Salute, sembrerebbe, tuttavia, essere stato determinante per la decisione del pm Guariniello. L'atteggiamento del guru delle staminali configurerebbe l'intenzione concreta di non proseguire con le attività di Stamina: non vi sarebbe quindi pericolo per una reiterazione del reato.

Oltre a Davide Vannoni, altre cinque persone hanno avanzato altrettante richieste di patteggiamento e una sesta potrebbe seguire la stessa strada: due gli imputati che si faranno giudicare con il rito abbreviato.

Gli altri quattro, tutti appartenenti al cosiddetto "gruppo bresciano", continueranno con la procedura ordinaria, puntando probabilmente a un proscioglimento immediato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stamina, Procura: sì a patteggiamento per Davide Vannoni

TorinoToday è in caricamento