Pro.civi.co.s.: nuovi soccorritori tra le fila dell'associazione torinese

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

Torino: "Due nuovi volontari hanno ottenuto i requisiti e l'approvazione regionale richiesti dal Sistema 118" - lo fa sapere l'associazione torinese PRO.CIVI.CO.S. (Protezione Civile della Comunità Scientology).

PRO.CIVI.CO.S. fa parte della Commissione di Protezione Civile nata in seno al Centro Servizi per il Volontariato VSSP ed è convenzionata dal 2004 con il Comune di Torino tra i gruppi che compongono la "Sezione Comunale".

"Lo scorso sabato 8 febbraio due nostri iscritti hanno ottenuto il pass presso la Croce Verde di Rivoli dopo il relativo periodo di formazione al soccorso - spiega il presidente Giuseppe Tesio - Ora dovranno svolgere la fase di affiancamento. Siamo orgogliosi e grati del loro grande impegno perché questo percorso risponde alle crescenti esigenze di personale qualificato. Stiamo lavorando in quest'ottica con sempre maggiore attenzione."

La prima PRO.CIVI.CO.S. italiana nasce nel 2002 a Torino da un gruppo locale di Ministri Volontari di Scientology - movimento umanitario internazionale fondato negli anni '70 da L. Ron Hubbard - con l'intento di contribuire a portare conforto e assistenza alle persone colpite da calamità e ove possibile, prevenirle.

Torna su
TorinoToday è in caricamento