Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Il processo Thyssen non si sposta da Torino, respinta la richiesta

La Cassazione ha detto no alla richiesta di trasferimento del procedimento penale avanzata dai legali difensori dei dirigenti imputati. Il processo riprenderà il prossimo 28 maggio

Il processo Thyssen non si sposta da Torino. La Corte di Cassazione ha respinto la richiesta di trasferimento del procedimento penale fuori dal Palazzo di Giustizia torinese avanzata dai legali difensori dei dirigenti imputati.

Gli avvocati avevano sollevato l’eccezione di incompatibilità ambientale, sostenendo che a Torino c’è il rischio che sia turbato il naturale svolgimento del processo. Inoltre la presenza dei parenti delle vittime, a loro dire, potrebbe influenzare la corte. Ma per i giudici non c’è alcun “legittimo sospetto” che possa giustificare un trasferimento del processo bis.

La decisione della Cassazione è stata presa in tempo per la ripresa del procedimento in programma il prossimo 28 maggio. Si riprenderà in Corte d’Assise dopo che la Corte di Cassazione aveva confermato la colpevolezza degli imputati, ma ordinando una rideterminazione delle pene: tutti colpevoli di omicidio colposo sì, ma senza dolo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il processo Thyssen non si sposta da Torino, respinta la richiesta

TorinoToday è in caricamento