Via Frejus: uccise il barista con un colpo di fucile, condannato a 8 anni

L'accusato dell'omicidio di Angiolo Baldrini ha visto quest'oggi ridursi la pena di undici anni e mezzo datagli dal gup di Torino. L'episodio risale al 29 settembre del 2009

Otto anni e otto mesi di reclusione: questa la condanna che Biagio A., 56 anni, dovrà scontare dopo la sentenza della Corte d'assise d'appello di Torino. Accusato dell'omicidio del barista, avvenuto lo scorso 29 settembre 2009, Biagio aveva ricevuto una prima condanna di undici anni e sei mesi dal gup di Torino al termine di un processo celebrato con rito abbreviato. Il processo ha permesso di chiarire che l'omicidio non avvenne, come appreso poco dopo i fatti, per cause accidentali (si pensava che dal fucile fosse partito un colpo per errore durante una lite). L'aggressore (ubriaco cronico, secondo una perizia eseguita durante il dibattimento), sparò un colpo in piena notte nel bar mirando proprio al barista, che aveva 62 anni, che stava riordinando prima di chiudere il locale. A scatenare l'aggressione sarebbe stato uno screzio avuto in precedenza. Boldrini morì dopo alcune ore di agonia in ospedale. (Ansa)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte verso la 'zona arancione'. Spostamenti, negozi, scuole: cosa cambia

  • A Grugliasco si inaugura il nuovo supermercato Lidl: riqualificata l'intera area

  • Green Pea apre a Torino, creati 200 posti di lavoro: cosa c'è dentro la nuova struttura avveniristica

  • Rivoli, il videogioco usato per adescare i bambini e invogliarli a farsi foto e video nudi

  • Dieta, metodo Bianchini: come perdere peso senza rinunciare ai propri alimenti preferiti

  • Torino, colta da malore, stramazza al suolo: muore in ospedale nonostante i soccorsi dei civich

Torna su
TorinoToday è in caricamento