menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Processo Fonsai, tenente Gdf: "Copertura sui controlli di vigilanza"

L'ufficiale ha raccontato che si parlava di un avvocato di Napoli come di un "tramite" fra il gruppo e il presidente Isvap, Giancarlo Giannini, che ricevette un avviso di garanzia per concorso in falso in bilancio

Riprende il processo Fonsai a Torino, dopo una lunga catena di udienze preliminari, che vede imputati per falso in bilancio e aggiotaggio Salvatore Ligresti, la figlia Jonella e alcuni ex manager della compagnia assicurativa.

Oggi, in Tribunale, dopo le costituzioni di parte civile, è stato chiamato a testimoniare il responsabile dell'intera indagine, il tenente colonnello Ivan Bixio, del Nucleo Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Torino. Ad ascoltare la sua deposizione, richiesta dal pm Marco Gianoglio, anche la Jonella Ligresti.

Il tenente delle Fiamme Gialle ha ricostruito il quadro generale dell'inchiesta legata al buco di oltre 600 milioni di euro che sarebbe stato occultato nel bilancio 2010, facendo riferimento a un documento molto importante - sequestrato all'avvio delle indagini - presso l'ufficio del neo direttore Piergiorgio Peluso, figlio dell'ex ministro Cancellieri e all'interno del quale veniva ripercorsa la situazione finanziaria della società dal giugno 2011 al gennaio 2012.

Dalla deposizione di Bixio è emerso che, secondo le notizie raccolte dagli investigatori, il vertice Isvap rinviò per un anno e mezzo un'ispezione su Fonsai che era stata raccomandata dagli stessi funzionari dell'organo di vigilanza. "C'erano voci - ha detto - in base alle quali Fonsai beneficiava di una sorta di copertura, anche se non trovammo riscontri".

Ligresti fu arrestato dalla Guardia di Finanza su ordine della Procura di Torino per il reato di falso in bilancio e manipolazione di mercato, il 17 luglio 2013. La magistratura ha ritenuto che Ligresti abbia celato l'ammanco di 600 milioni di euro manipolando la riserva sinistri e mancata comunicazione. Azione che avrebbe comportato un grave danno per le scelte degli investitori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento