Cronaca

Elicottero caduto a Cesana nel 2003: 2 condanne e 6 assoluzioni

Sono stati condannati a cinque anni di reclusione per omicidio colposo e disastro i due responsabili tecnici della società francese costruttrice. Nell'incidente persero la vita sei persone

Si chiude con due condanne e ben sei assoluzioni il processo per la morte di sei persone il 19 aprile 2003 a Sauze di Cesana, quando un elicottero si schiantò al suolo. La condanna a cinque anni di reclusione per omicidio colposo e disastro è stata inflitta ai due responsabili tecnici della società francese Turbomeca. Si tratta di Jacques B., 55 anni, all'epoca direttore tecnico della Turbomeca, e Guy G., 60 anni, nel 2003 capo del dipartimento navigabilità della medesima azienda transalpina.

Il tribunale di Torino ha appurato che a causare l'incidente fu l'inaffidabilità del motore costruito dalla Turbomeca e anche la mancanza di comunicazioni riguardanti il possibile mafunzionamento del motore stesso.

"Per non avere commesso il fatto" sono stati assolti altri sei imputati: Emeric d'A., 63 anni, presidente e direttore generale della Turbomeca dal 2001; Jean-Bernard C., 68 anni, suo predecessore; Alain C., 69 anni, direttore degli studi della Turbomeca fino al 2002; Jean-Louis B., 60 anni, capo del dipartimento di navigabilità della Turbomeca fino al 2002; Maria V., 61 anni, amministratrice dell'Air Service Center; Maggiorino A., 63 anni, direttore operativo del centro elicotteri della medesima società. I due cittadini italiani erano stati imputati in quanto responsabili di terra del volo.

Otto anni or sono nella caduta dell'eliski persero la vita il pilota e cinque sciatori, e restò ferita in modo grave una settima persona. I pm Sara Panelli e Nicoletta Quaglino, avevano chiesto condanne fino a sette anni per i dirigenti della Turbomeca e fino a sei anni per i responsabili di terra. Secondo la perizia commissionata dall'accusa, infatti, a causare la tragedia furono due concause: il cedimento strutturale del motore, di cui erano accusati i sei francesi, e un errore di rotta, di cui invece rispondevano i due italiani.

Fonte: Ansa

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elicottero caduto a Cesana nel 2003: 2 condanne e 6 assoluzioni

TorinoToday è in caricamento