"Non siamo furbetti del cartellino": sette dipendenti pubblici chiedono il processo (per essere prosciolti)

Vogliono evitare provvedimenti disciplinari

La piscina Trecate di via Alecsandri

Sette dipendenti della Circoscrizione 3, quasi tutti impiegati alla piscina Trecate di via Alecsandri, sono indagati per truffa ai danni di ente pubblico dal pm Enzo Bucarelli che aveva chiesto per loro l'archiviazione (per tenuità del fatto), ma il gip Ludovico Morello ha disposto per loro l'imputazione coatta. L'udienza preliminare si terrà domani, venerdì 24 maggio 2019.

Dalle indagini eseguite dalla polizia locale e dai carabinieri è emerso che, durante l'orario di lavoro, andavano dal gommista, in panetteria, al mercato, al supermercato, al bar, a portare a spasso il cane, in negozi vari, in carrozzeria, a vedere case da acquistare, alla posta. Tutto per periodi però ritenuti molto brevi, tant'è che il titolare dell'inchiesta non ha ritenuto di dover procedere.

Sono stati gli stessi sette, però, a chiedere di essere processati: vogliono il pieno prosoglimento per evitare di essere colpiti da provvedimenti disciplinari.

Gli episodi contestati si riferiscono al periodo di tempo marzo-novembre 2017. Secondo l'accusa, per giustificare l'allontanamento dalla piscina avrebbero inserito il codice di 'uscita per missione'.

Potrebbe interessarti

  • Come vestirsi ad un matrimonio estivo? Tutti i consigli, dall'abito agli accessori

  • Auto sui binari del tram

  • Festival musicali: la guida ai concerti dell'estate 2019 a Torino e in Piemonte

  • Vuoi diventare una persona mattiniera? 6 consigli per un risveglio al top

I più letti della settimana

  • Si toglie la vita gettandosi dal balcone: muore un uomo

  • Scontro tra auto e moto sul rettilineo: morto giovane centauro

  • Violenta grandinata in tutta l'area metropolitana: chicchi di diversi centimetri

  • Due torinesi muoiono in un incidente negli Stati Uniti: investiti da un tir dopo la caduta in moto

  • Cade dal balcone di casa: muore appena arrivata in ospedale

  • Addio a Max e alla sua passione per i motori, il ricordo degli amici

Torna su
TorinoToday è in caricamento