'Ndrangheta in Piemonte, chieste tre condanne nel prcoesso 'Crimine'

Pene fino a 13 anni e 20 giorni sono state chieste oggi dall'accusa per i tre imputati del processo 'Crimine' sulle infiltrazioni della 'ndrangheta in Piemonte

Oltre al processo 'Minotauro', in corso nel bunker delle Vallette, a Torino si sta svolgendo anche il processo 'Crimine', sempre sulle infiltrazioni della 'ndrangheta in Piemonte. Questa mattina l'accusa ha chiesto pene fino a 13 anni e 20 giorni per i tre imputati, i quali devono rispondere di associazione per delinquere di stampo mafioso.

Nel 2010 l'inchiesta, condotta inizialmente dalla procura di Reggio Calabria, aveva portato a circa 200 arresti in tutta Italia. Nel processo 'Crimine' c'era un quarto imputato, Giuseppe C., suicidatosi in carcere lo scorso aprile dopo avere dichiarato apertamente di avere fatto parte della 'ndrangheta ed essersi dissociato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Rapina in farmacia, poi arrivano i parenti del malvivente: 12 volanti per fermarli

  • Trovato il cadavere Vincenzo (per tutti Franco) in riva al fiume: probabile suicidio

  • Quarantena e fai da te: come tagliarsi (da sole/i) i capelli a casa

  • Annuncia di volersi suicidare: ripescato il suo corpo nel fiume

  • Il Comune lancia i buoni spesa: una piattaforma web e un call-center per l'accesso

Torna su
TorinoToday è in caricamento