Cronaca Vallette / Via delle Primule

Incubo processionaria alle Vallette, è pericolosa per i cani ma anche per l'uomo

Il pericolo è rappresentato dai peli urticanti che vengono rilasciati nell’aria quando il lepidottero è in pericolo

I terribili bruchi delle Vallette

La processionaria è un lepidottero distruttivo per le pinete e pericoloso per i cani. Ma nemmeno l’uomo deve sottovalutarlo.

Ne sanno qualcosa i residenti del quartiere Vallette che da giorni lamentano il ritorno del temutissimo millepiedi. Le processionarie, chiamate così perché si tratta di buffi bruchi che hanno l’abitudine di muoversi sul terreno in fila, sono considerate pericolose solo quando sono allo stato larvale, ossia in primavera. Proprio in questi giorni hanno ricominciato a strisciare di qua e di là, costringendo l’Atc (sui terreni di sua competenza) ad effettuare un sopralluogo

A prima vista sembra innocuo, in realtà la sua peluria urticante può causare danni. I peli vengono rilasciati nell’aria quando il bruco è in pericolo e grazie alla forma si agganciano alle vittime di turno. Provocando reazioni cutanee, alle mucose, agli occhi e alle vie respiratorie.

Se per un uomo i rischi appaiono contenuti, allergie a parte, per un cane possono essere anche mortali. Il primo rischio è l’intensa salivazione, seguono il vomito e l’ingrossamento della lingua. Alle Vallette se ne trovano diverse, attratte dagli alberi di conifere che sono il loro habitat principale. Atc e Asl, a tal proposito, incaricheranno una ditta per eliminare alla radice il problema.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incubo processionaria alle Vallette, è pericolosa per i cani ma anche per l'uomo

TorinoToday è in caricamento