Giovedì, 16 Settembre 2021
Cronaca Cit Turin

Il Cit Turin contro il cantiere del grattacielo. "Qui di notte non si dorme"

I residenti della zona criticano i lavori notturni e chiedono un intervento della circoscrizione. "Nessuno voleva questo grattacielo ma almeno ci piacerebbe dormire>". Il presidente Valle "Vigileremo sul cantiere"

Riposare nelle ore notturne può anche diventare una vera e propria impresa. Soprattutto se a pochi metri da casa tua degli operai sono al lavoro per tirare su un gigantesco grattacielo. Lo sanno molto bene i residenti di via Beaumont, via Avigliana, corso Inghilterra e via Cavalli che da diversi mesi hanno a che fare con il temutissimo cantiere che darà vita al torrone Intesa Sanpaolo. Nel mirino dei preoccupati, nonché tartassati, abitanti sono finiti lavori notturni considerati ormai alla stregua di un vero e proprio tallone d'Achille. E nel quartiere Cit Turin – secondo il parere della gente – sarebbero molte le persone disposte a scendere in strada per protestare contro l'ennesimo torto subito.

Una raccolta firme, operata dagli stessi residenti, potrebbe essere il prossimo passo nella lotta al grattacielo che sorgerà in corso Vittorio Emanuele all'altezza con corso Inghilterra. "Sono sempre stato estremamente contrario ai lavori per la realizzazione del nuovo grattacielo della Sanpaolo – spiega Giuseppe, residente di via Avigliana – Sapevamo fin dal principio che le ruspe ci avrebbero portato solo guai e ora ne abbiamo anche la prova concreta. Non siamo per nulla contenti di ciò che avviene anche se dobbiamo dire che le istituzioni hanno cercato più volte di intervenire per darci una mano".
 
Difficile riposare di notte – dunque - se a due passi da casa tua si lavora contro il tempo per costruire un grattacielo. "Sapevamo fin dal principio che avremmo pagato per tutti – racconta uno dei polemici residenti -. Ora ne abbiamo ufficialmente le prove. La speranza è che non ci distruggano anche il nostro amato giardino". E sui numerosi disagi causati dal cantiere sta lavorando intensamente anche la circoscrizione Tre. "Vigileremo molto attentamente per fare in modo che non vengano superati i limiti alle emissioni di rumore – dichiara dagli uffici di corso Peschiera il presidente Daniele Valle -. E’ necessario trovare al più presto una soluzione che sia la migliore per coloro che vivono nei pressi di quel cantiere".


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Cit Turin contro il cantiere del grattacielo. "Qui di notte non si dorme"

TorinoToday è in caricamento