Giovedì, 16 Settembre 2021
Cronaca

Problemi metropolitana Torino: la denuncia di Gioventù italiana

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

Quando 6 anni fa a Torino in occasione delle Olimpiadi Invernali venne inaugurata la prima linea della metropolitana, i cittadini gioirono all'idea di avere una delle linee metropolitane più all'avanguardia del mondo, nonostante gli ingenti costi che comportò la realizzazione dell'opera. Oggi invece la gioia di 6 anni fa sembra essere completamente svanita nel nulla, considerato che le 2 linee della metropolitana sono tutto un insieme di fatiscenze e gli stessi torinesi, pur usufruendone quotidianamente per necessità, non sono molto soddisfatti della qualità del servizio.

La metropolitana è costata alla Città di Torino 1 miliardo (quasi 80 milioni a chilometro), spesa che graverà sul bilancio comunale ancora per diversi anni (se non decenni...), inoltre la GTT (Gruppo Torinese Trasporti) ha avuto pure il coraggio di aumentare di 20 centesimi  il prezzo del biglietto urbano a partire dal mese scorso. Tutto questo per poi ritrovare nelle linee metropolitane fatiscenze di ogni tipo: pioggia dentro la stazioni, scale mobili perennemente fuori uso, speaker che annuncia la fermata sbagliata, tornelli d'ingresso sfasciati, sporcizia per terra, ecc.

Gioventù Italiana con La Destra intende denunciare tale problema a tutte le Autorità Locali ed invita il Sindaco Fassino, l'Assessore Comunale ai Trasporti Claudio Lubatti e i vertici della GTT a porre una volta per tutte un vero rimedio in modo che i torinesi possano ricevere un servizio concreto e adeguato alle spese che gli stessi hanno sostenuto in questi anni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Problemi metropolitana Torino: la denuncia di Gioventù italiana

TorinoToday è in caricamento