Giovedì, 16 Settembre 2021
Cronaca Barriera di Milano / Via Sandro Botticelli

Roulotte e camper ostacolano i lavori di riqualificazione dell’ex Alfa Romeo

Tra via Botticelli e strada Basse di Stura si sono insediati alcuni nomadi. Il progetto di riqualificazione dell'area d via Botticelli li costringerà ad andar via. Ma fino ad oggi non si è mosso nulla. Problema sollevato dalla Lega

Alloggiano nascosti dietro a qualche albero, a due passi da una discarica e dalla centrale dell’Enel. Sono un gruppetto di nomadi che hanno trovato in strada Basse di Stura un riparo da occhi indiscreti dove, tuttavia, le ruspe potrebbero presto essere di casa. La strada interrotta dove quasi nessuno mette piede sarà in futuro soggetta ad una riqualificazione. Parliamo del progetto della società Novacoop, approvato lo scorso mese di dicembre dal Comune di Torino, che prevede la riqualificazione dei locali abbandonati situati tra piazza Derna e via Ramazzini, dal parco Stura fino a strada Basse di Stura.

Il progetto integrativo prevede anche la risistemazione della viabilità esistente con la realizzazione di un nodo viario alternativo che collegherà via Mercadante con corso Giulio Cesare. Una delle ipotesi per risolvere il problema viabilità che da tempo mette a dura prova i cittadini che tutti i giorni transitano in piazza Derna o percorrono il ponte Amedeo VIIII in direzione Settimo e San Mauro. E qui nascono i problemi.

Il sogno di ridurre il traffico in periferia dovrà fare i conti con la presenza degli zingari che alloggiano proprio nel punto da cui dovrebbero partire i lavori per la realizzazione del nuovo tratto stradale. Una battaglia, quella tra i rom e le istituzioni, che dura da diversi anni. Due anni fa ci avevano provato i carabinieri a cacciare i nomadi che alloggiano a due passi dalla centrale Enel. Ma il blitz delle forze dell’ordine tra lanci di pietre, urla e spintoni si risolse solo in uno sgombero momentaneo.



"L’accampamento rom abusivo è sotto gli occhi di tutti – dichiarano il capogruppo in Comune della Lega Nord Fabrizio Ricca e il consigliere del Carroccio in circoscrizione Sei Alessandro Sciretti -. L'ennesimo che ci troviamo a segnalare. Questa volta si tratta di alcune roulotte e nessuno sta cercando di sgomberarle". Problema che dovrà risolvere la società che si sta occupando dei lavori. "Quell’asse viario cambierà il volto di Barriera" la dichiarazione rilasciata dalla presidente Nadia Conticelli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roulotte e camper ostacolano i lavori di riqualificazione dell’ex Alfa Romeo

TorinoToday è in caricamento