menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pininfarina nel mirino dell'indiana Mahindra: "Al momento nessun accordo"

Secondo i rumors le trattative sarebbero in corso da settimane, e la collaborazione tra l'azienda e il produttore indiano nello sviluppo di suv, renderebbe maggiormente vicino l'accordo

Pininfarina potrebbe finire all'estero. Sono queste le ultime indiscrezioni trapelate dopo che la società torinese è finita nel mirino dell'indiana Mahindra&Mahindra, uno dei suoi più importanti clienti. Le voci - non confermate - hanno addirittura fatto guadagnare in Borsa a Pininfarina il 26,23 per cento.

Secondo i rumors, infatti, le trattative sarebbero in corso da settimane, e la collaborazione tra l'azienda e il produttore indiano nello sviluppo di suv, renderebbe maggiormente vicino l'accordo.

Solo voci di corridoio, presto smentite da Pincar, socio di controllo di Pininfarina: "Anche in presenza di un interesse manifestato da Mahindra&Mahindra - ha affermato - non esistono accordi vincolanti di qualsiasi natura tra le parti che prefigurino una operazione di acquisto di Pininfarina da parte della società indiana".

Nella nota stampa rilasciata e richiesta dalla Consob, il socio di controllo, ha peraltro precisato che un eventuale operazione di qusto tipo necessiterebbe oltre che dell'approvazione di Pincar srl, anche di quella di tutti i 13 gruppi bancari attualmente creditori pignoratizi delle azioni di Pininfarina spa.

Dopo la scomparsa del fondatore Sergio Pininfarina nell'estate 2012, ora a guidare l'azienda è il figlio Paolo. Ai valori di Borsa odierni il gruppo capitalizza circa 140 milioni di euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento