menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Suona la prima campanella nelle scuole, ma l’anno inizia senza insegnanti

Mezzo milione di studenti piemontesi questa mattina hanno fatto il loro ritorno in aula, ma la riforma della Buona Scuola è ancora in corso e molti istituti sono deficitari di insegnanti: un problema che accomuna tutta Italia

La sveglia che suona nuovamente presto, la colazione magari fatta al volo e poi via si torna a scuola. Oggi la campanella è suonata per oltre 500 mila studenti in Piemonte (di cui la metà nella provincia di Torino), tra chi non vedeva l’ora di riappropriarsi del proprio banco in aula e chi invece avrebbe preferito stare ancora per un po’ in vacanza.

Da calendario le lezioni dureranno fino al 9 giugno 2016, per un totale di 208 giorni di lezione nelle scuole primarie e secondarie e di 223 giorni nelle scuole di infanzia. Le vacanze di Natale saranno dal 23 dicembre al 6 gennaio, quelle di Pasqua dal 24 al 29 marzo, di Carnevale il 15 e 16 febbraio. Studenti a casa anche il 25 aprile, 2 giugno e per il ponte dell’Immacolata. 

L’anno scolastico si apre però all’insegna delle cattedre vuote. Continuano infatti le immissioni in ruolo della Buona Scuola, il piano attuato dal Governo come proposta di riforma della scuola. Il “problema” deriva dalla possibilità di rimanere nella provincia di residenza per tutti gli insegnanti che hanno ottenuto una supplenza annuale e che quindi, di fatto, entreranno in ruolo solo tra dodici mesi. Posti vacanti quindi questa mattina in molti istituti scolastici piemontesi in cui sono stati destinati gli 800 docenti assegnati dal sistema informatico del ministero.

Mentre mancano gli insegnanti, sono state annunciate nuove risorse finanziarie grazie e nuovi docenti di sostegno. “È un anno davvero particolare, perché, dopo anni di tagli, si torna a investire nella scuola con nuove e importanti risorse - ha detto alla vigilia del primo giorno di lezioni l’assessore regionale Pentenero -. Ci tengo a rivolgere ai dirigenti, ai docenti, a tutto il personale, e in particolare agli studenti e alle loro famiglie un sincero augurio”. Propio l’assessore questa mattina saluterà di persona gli studenti dell’istituto Majorana di Moncalieri e Maxwell di Nichelino, mentre il sindaco di Torino Fassino accoglierà gli studenti della scuola media Marconi e della elementare Antonelli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento