menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Primo giorno di saldi a Torino, ma le code non ci sono

Una situazione che contraddice (per ora) le previsioni dell'Ascom, secondo cui, quest'anno ogni famiglia sarebbe disposta a spendere durante i saldi circa 200 euro, il 10% in più rispetto al 2013

Non sono bastati gli 80 euro di Renzi a smuovere la famelici cittadini torinesi a caccia sconti.

Durante il primo giorno di saldi, la maggior parte degli esercizi commerciali ha riscontrato un'affluenza poco sopra la media, mentre le uniche code, si sono formate davanti a pochi negozi del centro. File che, comunque, non sono minimamente paragonabili a quelle di gennaio e degli scorsi anni.

Eppure c'è da dire che i saldi sono iniziati davvero ingranando la quinta, con sconti che già nelle prime ore si aggirano intorno al 50%.

Una situazione che contraddice (per ora) le previsioni dell'Ascom, secondo cui, quest'anno ogni famiglia sarebbe disposta a spendere durante i saldi circa 200 euro, il 10% in più rispetto al 2013.

Le cose potrebbero andare meglio a partire dai prossimi giorni, quando i prezzi scenderanno ulteriormente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento