Cronaca

Tumore alla vescica, il Piemonte è la regione con più pazienti e morti

Alle Molinette un convegno sulle tecniche chirurgiche robotiche più innovative "live"

Il termine “killer silenzioso e travestito” ben si addice al tumore della vescica, se si pensa che il sintomo più frequente (la presenza di sangue nelle urine) raramente si associa a dolore. In altri casi invece l’esordio è ancora più subdolo, con sintomi quali i bruciori nell’urinare, facilmente confusi con una banale cistite. E il Piemonte è la regione in Italia con più pazienti e più morti di tumore alla vescica con un'incidenza del 15% in più rispetto al resto d'Italia.

Quali le ragioni di quest’andamento negativo dei dati piemontesi? Sicuramente uno dei fattori risiede nella popolazione più anziana rispetto alla media nazionale. Ma il tumore della vescica è spesso una malattia professionale che colpisce lavoratori esposti a sostanze chimiche incriminate, quali coloranti o derivati delle lavorazioni del petrolio. Sebbene da tempo siano stati presi provvedimenti protettivi per i lavoratori a rischio, è possibile che oggi si vedano ancora gli effetti delle esposizioni professionali del passato in una regione come il Piemonte sede di industrie di vernici e dei derivati della gomma. Altro importante fattore di rischio è il fumo di sigaretta, che si stima sia responsabile di almeno il 60% di tutti i tumori della vescica.   

Proprio il tumore della vescica sarà uno dei protagonisti del Convegno di chirurgia “live” presieduto dal professor Paolo Gontero, della Clinica urologica dell'ospedale Molinette della Città della Salute di Torino, che si terrà giovedì e venerdì presso l'Aula Magna dell'ospedale Molinette. Esperti provenienti da tutto il mondo si confronteranno su uno degli aspetti più innovativi della cura del tumore: l’intervento di asportazione della vescica eseguito con tecnica robotica. In diretta dall’Università di Miami e dalle sale operatorie delle Molinette saranno effettuati interventi di asportazione e ricostruzione della vescica con una tecnica chirurgica considerata oggi la più innovativa e sofisticata per debellare uno dei tumori più subdoli ed invalidanti.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tumore alla vescica, il Piemonte è la regione con più pazienti e morti

TorinoToday è in caricamento