Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca

Operazione "Natale sicuro": come prevenire scippi e rapine durante le feste

Nel periodo natalizio i Carabinieri del Comando provinciale monitorano le strade cittadine con pattuglie straordinarie e una task force. Insieme a loro abbiamo stilato una lista di cose da fare per stare tranquilli

Il periodo natalizio, si sa, è fatto da acquisti, da regali e da giri per i supermercati in cerca anche dell'offerta migliore. Si rischia spesso di incappare in qualche fregatura o, ancora peggio, in truffe da parte di chi sfrutta i giorni di confusione a se ne approfitta.

Lo sanno bene i Carabinieri che negli ultimi giorni hanno ricevuto decine di telefonate da parte di persone, soprattutto anziane, che si sono trovate in difficoltà. E i numeri la dicono lunga sugli interventi dei militari: 47 gli arresti negli ultimi sei giorni, di cui 25 per furti e rapine.

Molti degli arresti sopracitati sono il risultato dell'operazione "Natale sicuro", nata per difendere i cittadini dai ladri e per tutelare le fasce più deboli, tra cui gli anziani appunto. Le pattuglie e la task force straordinaria di controllo del territorio dei Carabinieri del Comando provinciale di Torino sono attive da inizio mese. Girano per la città sia in borghese che in divisa, per bloccare fenomeni come borseggi e rapine. Inoltre i militari si aggirano anche vicino ai luoghi in cui sono presenti sportelli bancomat al fine di evitare spiacevoli sorprese a chi preleva denaro per magari pagare i regali di Natale.

Ma cosa fare per stare più tranquilli nel periodo di feste? Dialogando con i Carabinieri abbiamo stilato una serie di punti da tenere ben presenti. Innanzitutto bisogna fare una premessa: i ladri in genere agiscono dove ritengono esserci meno rischi di essere scoperti, quindi gli alloggi disabitati (anche solo momentaneamente) sono luoghi per loro ideali. Per questo motivo è bene avere una collaborazione reciproca tra vicini di casa, in modo tale che qualcuno possa sempre buttare un occhio su un appartamento in cui manca l'inquilino.

In ogni caso tenere a mente i numeri da chiamare in caso di necessità: 112 Carabinieri, 113 Polizia di Stato, 117 Guardia di Finanza. Qualche accorgimento:

- Chiudere il portone d'accesso al palazzo;
- Non aprire il portone se non si sa chi abbia suonato;
- Conservare documenti personali in casseforti o in altri luoghi sicuri;
- Ricordarsi, chi ne è munito, di attivare l'allarme ogni qualvolta si esca di casa;
- Evitare di attaccare portachiavi con targhette con nomi e indirizzi;
- Non pubblicizzare troppo i vari spostamenti da casa, soprattutto in caso di assenze prolungate;
- Se si è soli in casa, evitare di dirlo a chiunque;
- In caso di assenze prolungate, chiedere a persone di fiducia di fare controlli periodici;
- In caso di brevi assenze da casa lasciare luci, radio o televisore accesi, in modo da far sembrare che all'interno dell'appartamento ci sia qualcuno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione "Natale sicuro": come prevenire scippi e rapine durante le feste

TorinoToday è in caricamento