"Giù le mani dalla Gianelli": genitori e insegnanti di nuovo davanti al Comune

Il malcontento di genitori e insegnanti non si placa

Continuano le proteste per la chiusura della scuola elementare Giulio Gianelli, in via delle Primule, nel quartiere Vallette. Oggi, lunedì 3 febbraio alle 13.30, in contemporanea con il Consiglio comunale, è in programma il presidio indetto dal Comitato Genitori Vallette,  dalle assistenti educative, educatrici e insegnanti delle scuole comunali coordinate dal Sindacato CUB e dai comitati genitori delle scuole comunali per la salvaguardia dei nidi e delle materne del Comune a rischio chiusura o ridimensionamento.

Dopo la protesta in piazza Palazzo di Città del 10 gennaio, alla quale hanno preso parte anche i bambini, il malcontento dunque non si ferma. Un numero cospicuo di classi della Gianelli verranno trasferite alla scuola Turoldo, a 700 metri di distanza, mentre nell'edificio il Comune intende dar spazio al CPIA, Centro per l'educazione degli adulti, con l'arrivo di circa 800 studenti.

Il punto di vista dell'assessore 

Una condizione che non può che valorizzare il territorio, secondo l'assessore alla Scuola del Comune, Antonietta Di Martino che ai genitori garantisce spazi adeguati, aule in abbondanza e tutti i servizi necessari alla formazione dei piccoli studenti: "Alla Turoldo non ci saranno" classi pollaio"  - precisa inoltre - poiché quelle della Gianelli verranno trasferite come sono e non accorpate".

Non vedono positivamente la notizia del trasferimento delle classi i Cobas Scuola che parteciperanno al presidio e che ribadiscono:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Chiudere o accorpare una scuola in un quartiere come le Vallette rappresenta per la comunità e per l'amministrazione una sconfitta. Soprattutto perché, e non bisogna mai dimenticarlo, la sindaca è stata eletta poiché in campagna elettorale aveva puntato tutto sul rilancio delle periferie. Non entriamo nel merito di quanto è stato fatto, ma la vicenda Gianelli-Turoldo rappresenta, secondo noi, un punto di non ritorno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: in Piemonte centri commerciali chiusi il sabato e la domenica (tranne gli alimentari)

  •  Piemonte, coprifuoco dalle 23 alle 5: firmata l’ordinanza

  • Torino: positiva al coronavirus esce e va in giro, denunciata per epidemia colposa

  • Incidente a Torino, auto finisce contro un palo: morta donna dopo l'urto violento

  • Incidente in strada a Torino: tram investe pedone e lo uccide

  • Coronavirus: in Piemonte da lunedì didattica a distanza per il 50% degli allievi delle superiori (dal secondo anno)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento