I primi risultati del presidio fisso: due spacciatori arrestati, sei persone multate per assembramento

"Ma arrivare a questo punto è un fallimento"

Il presidio fisso di polizia attivo da ieri ad Aurora

Primo giorno di presidi fissi della polizia nei quartieri Aurora e Barriera di Milano ieri, venerdì 8 maggio 2020, come era stato annunciato dal prefetto Claudio Palomba.

Il primo giorno si è concluso con l'arresto di due spacciatori, un gambiano e un nigeriano, che sono stati sorpresi in strada con marijuana e crack. Sei persone, due italiani e quattro romeni, sono stati denunciati per non avere rispettato le norme contro il coronavirus formando un assembramento.

"Sono soddisfatto - commenta il questore Giuseppe De Matteis -. L'attività di presidio rappresenta un valido strumento di contrasto alle situazioni di illegalità diffuse, nella consapevolezza che è necessario intervenire anche sul fronte del disagio sociale con risposte ulteriori e diverse rispetto all'attività delle forze dell'ordine".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Arrivare al punto di imporre dei presìdi fissi di polizia sul territorio è in sé un fallimento per qualsiasi società che si voglia dire progredita - sostiene la sindaca Chiara Appendino -. Tuttavia, quando è necessario, come in questo caso, le istituzioni devono dare una risposta chiara e concreta ai cittadini. Ed è quello che siamo fermamente intenzionati a fare. Sicurezza e riqualificazione urbana. Sono e rimangono i due assi strategici su cui puntare per restituire ai quartieri di Barriera di Milano e Aurora il decoro che meritano. Andremo avanti, in entrambe queste direzioni, con tutti gli strumenti che abbiamo a disposizione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il conduttore torinese a Verissimo: "Un medico mi disse che era solo un'influenza"

  • A 11 anni si allontana per non sentire litigare i genitori, dopo 10 km chiede aiuto a una guardia giurata

  • Investito dalla sua auto dopo avere dimenticato di inserire il freno a mano: è grave

  • “Potresti essere più gentile?”: dopo la richiesta lo picchiano alla fermata dell’autobus

  • Offerte di lavoro del gruppo Iren: le posizioni aperte a Torino

  • Uomo scomparso da mercoledì sera: ritrovato il corpo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento